Installare Odin su Ubuntu (Articolo)

Installare Odin su Ubuntu

Vuoi installare Odin su Ubuntu ? Se è così leggi la guida riportata nell’articolo qui sotto.

Installare Odin su Ubuntu

Come ben saprete Odin purtroppo non si può usare su Linux Ubuntu ma fortunatamente per Linux è disponibile Jodin3.

JOdin3 è un tool in java e open source basato su Odin e Heimdall che funziona grazie a CASUALcore, LibPit e Heimdall, e permette quindi di utilizzare Odin su Mac e Linux.

JOdin3 funziona su browser e cliccando qui, è possibile scaricare l’applicazione da questo link in modo da poterlo utilizzare anche senza una connessione Internet.

Come utilizzare JOdin3 ?

Usare JOdin3 è come usare Odin ma bisogna usare un file PIT che dovrebbe essere riconosciuto automaticamente collegando il dispositivo al PC e questo richiederà un reboot del terminale, ma l’applicazione vi guiderà.

Per quanto riguarda invece i driver, su Windows dovrebbero essere installati automaticamente, su Mac verrà installato automaticamente Heimdall e lo stesso su distribuzioni Debian di Linux, mentre per tutte le altre distribuzioni saranno mostrate le istruzioni a video.

Una valida alternativa si chiama Heimdall ed è un utilissimo tool per flashare dispositivi Samsung Galaxy Android (S Serie) è multipiattaforma e Open Source.

Heimdall sfrutta lo stesso protocollo di Odin per comunicare/uppare/downloadare con il Galaxy quindi risulta particolarmente utile per chi è passato a Linux o MacOS.

Lo sviluppatore Benjamin Dobell ha testato Heimdall sui seguenti device:

  • GT-I9000 Galaxy S*
  • GT-I9100 Galaxy S II*
  • GT-I9300 Galaxy S III*
  • GT-I9505 Galaxy S 4 LTE SNAPDRAGON (NO EXYNOS)*

Dopo aver installato Heimdall avviamolo nel seguente modo:

sudo heimdall-frontend

1) Download e Estrazione del file PIT dal Terminale per la Mappatura;

a) Andiamo in Utilities;

b) Clicca su Detect (se il terminale è rilevato correttamente nell’output uscira’ Device Detected);

c) ora scarichiamo il PIT per il mapping;

d) clicchiamo su Save As e scegliamo un percorso;

infine clicchiamo su Download…

(quando l’output sara’ Re-Attaching Kernel dobbiamo staccare la batteria del device e rimandarlo in download mode… poi clicchiamo su Detect)

Cosi nel desktop potremo vedere un file chiamato nomecheavetescelto.pit (che è un file binario)

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina di Facebook.