Che cos’è il tasto wps ? Descrizione del famoso tasto

Che cos’è il tasto wps ?

Molti di voi si chiederanno che cos’è il tasto WPS e a cosa serve?

Che cos'è il tasto wps

WPS significa Wi-Fi Protected Setup è uno standard per l’instaurazione di connessioni sicure su una rete Wi-Fi domestica, creato dalla Wi-Fi Alliance.

Lo standard si focalizza fortemente sulla semplicità d’utilizzo e sulla sicurezza.

Esistono 4 metodi di utilizzo previsti:

  • PIN: codice PIN che viene fornito dal dispositivo (o mediante etichette adesive), e deve essere fornito al “representant” della rete wireless;
  • PCB: Il dispositivo dispone di un tasto che va premuto per accettare la connessione. Un access point che intenda essere WPS-compliant, deve supportare questa tecnologia;
  • NFC: Si pongono vicini i due dispositivi da connettere, e una comunicazione a corto raggio negozia la connessione;
  • USB: Il metodo (opzionale e non certificato) consiste nel trasferire le informazioni mediante una chiave USB tra l’elemento client e l’AP.

Tutti i metodi presuppongono che esista un controllo fisico di entrambi i dispositivi interessati.

Il WPS di solito si usa per evitare che altre persone possano sfruttare la nostra connessione per navigare in rete.

Connessione WPS Android

Tutti quelli che navigano in rete tramite il Wifi di casa devono effettuare la connessione WPS che tramite l’uso di una Password ci permette di navigare in totale sicurezza con il nostro dispositivo Android.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

NonSoloSat OE 2 DM800SE V7.3 Download

NonSoloSat OE 2 DM800SE V7.3

NonSoloSat OE 2 DM800SE V7.3

NonSoloSat OE 2 DM800SE

Caratteristiche

Enigma2: 3.999git20150316-r13.0
Distro: opendreambox 2.0.0
Machine: Dreambox dm800se
MD5: 9137846c4319de51fe5c26211fa50284
SHA256: 9bbfb79e9c7078e774bc6a6fa436147285397f4462362f3217dc6a45ce663511

Il Firmware in oggetto non contiene chiavi o emulatori di nessun genere e contiene solo tre lingue italiano inglese e tedesco.

News Sat e NonSoloSat non sono responsabili in nessun caso dell’uso che gli utenti faranno di questi programmi.

Se volete avere supporto riguardo al Firmware in oggetto vi consiglio di registrarvi nel forum ufficiale cliccando QUI.

L’immagine V7.3 è disponibile anche per i seguenti modelli:

  • DM8000
  • DM500HD
  • DM7020HD
  • DM800
  • DM800SE V2
  • DM500HD V2
  • DM7020HD V2

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

Sbloccare Bootloader LG G4 (guida dettagliata)

Sbloccare Bootloader LG G4

Non sai come sbloccare bootloader LG G4? Bè non preoccuparti ora ti spiego come poterlo fare.

Sbloccare Bootloader LG G4

Passo 1

Collegarsi al sito LG Developer, scorrere fino a fondo alla pagina cercando il file di avvio Sblocco Del Bootloader e scaricatelo.

Passo 2

Successivamente bisogna loggarsi sul sito fornendo il nostro indirizzo mail.

Passo 3

A questo punto digitate le 15 cifre del codice IMEI del vostro LG G4 digitando * # 06 #

Dopo aver trovato il codice IMEI va installata l’ultima versione di Android SDK sempre dal Sito e dovrete creare una nuova cartella per copiare i tre file al suo interno questi i file:

  • Adb.exe
  • AdbWinApi.dll
  • fastboot.exe

Passo 4

Ora abilitiamo l’USB Debugging e per poterlo fare andate su:

1. Impostazioni

2. Info sul telefono

3. Informazioni Software

A questo punto dovete toccare per 7 volte il build.

Ora tornate alla schermata precedente e selezionando la voce Opzioni sviluppatore abilitate l’USB Debugging.

Passo 5

Abilitare OEM in questo caso va attivata l’opzione Abilita OEM sblocco andando sulle Impostazioni – Developer – Abilità OEM di sblocco.

Passo 6

Occorre sapere l’ID del nostro LG G4. Per trovarlo bisogna collegare lo smartphone al PC attraverso il cavo USB. Nella finestra di comando DOS della cartella che avevate creato in precedenza va scritto: adb reboot bootloader. Si riavvierà lo smartphone in modalità fastboot. In questa modalità si genera una stringa – il codice ID appunto – che occorre per generare la chiave di sblocco.

Passo 7

A questo punto con il codice ID bisogna unire in un unica stringa eliminando il bootloader. Se IMEI e ID sono validi riceverete via mail la chiave di sblocco del bootloader.

Passo 8

Collegare l’LG G4 al PC e nella finestra di comando DOS scrivete: adb reboot bootloader per la modalità fastboot.

Passo 9

Accedere alla directory dove è stato scaricato il codice di sblocco del bootloader e immettere nella finestra di comando DOS fastboot flash unlock.bin. In unlock.bin inserite la chiave di sblocco.

Passo 10

Riavviare lo smartphone digitando nella finestra DOS fastboot reboot.

Passo 11

Collegare l’LG G4 al PC e inserire nella finestra di comando DOS: adb reboot bootloader.
Lo smartphone verrà riavviato in modalità fastboot digitate fastboot getvar unlocked. Risposta: unlocked: yes.

Vi ricordo che questa è una guida per persone che hanno un po di esperienza nel settore, se non vi sentite sicuri vi consiglio di farla fare da un tecnico specializzato.

Lo Staff di News Sat non si assume nessuna responsabilità riguardo a possibili danni che potrebbe arrecare al telefono.

Se la guida vi è piaciuta lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

Come controllare punti patente online

Come controllare punti patente online

Non sai come controllare punti patente online? Ora ti spiego come puoi procedere.

Come controllare punti patente online

Il metodo piu’ veloce e rapido è tramite l’iscrizione nel Portale dell’Automobilista.

Visita il seguente link https://www.ilportaledellautomobilista.it

  1. Clicca su Registrati nella barra in alto;
  2. Seleziona Registrazione Cittadino o Registrazione Impresa;
  3. Prosegui seguendo la procedura guidata.

Dopo aver completato la registrazione dovete cliccare su Servizi Online e successivamente su Saldo Punti Patente (ricordati di effettuare il Login cioè l’autenticazione).

E’ possibile utilizzare anche l’utenza telefonica 848782782, ma attenzione non è un numero verde. La telefonata può essere effettuata solo da apparecchio fisso ed ha il costo di una chiamata urbana secondo le tariffe del proprio gestore telefonico.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento oppure un like nella nostra pagina Facebook.

Gruppo WhatsApp Single Italia unisciti a noi

Gruppo WhatsApp Single Italia

Se anche tu sei in cerca dell’anima gemella o piu’ semplicemente vuoi fare nuove conoscenze allora unisciti al Gruppo WhatsApp Single Italia

Gruppo WhatsApp Single Italia

Clicca sul seguente Link ed entra a far parte del nostro Gruppo Online.

Regolamento

  1. Vietato insultare altri utenti;
  2. Vietato inserire foto per adulti;
  3. Si accettano solo profili veri;
  4. Vietato inserire il numero di cellulare pubblicamente ma solo in privato;
  5. Le persone che non rispettano il Regolamento prima vengono avvisate e poi rimosse dal gruppo.

Per eventuali proposte di collaborazione contattare gli amministratori del gruppo in privato.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

Premium Smart Cam Wi-Fi Nuovo Software

Premium Smart Cam Wi-Fi Nuovo Software

Premium Smart Cam Wi-Fi Nuovo Software Disponibile.

Premium Smart Cam Wi-Fi Nuovo Software

Nuovo Aggiornamento Disponibile

Disponibile a partire da Mercoledi 9 Novembre 2016 una nuova versione del sistema operativo di gestione della Premium Cam Wi-Fi. (Versione 31.00.01.03.01.02)

La Premium SMART CAM è il modo più facile e immediato per vivere il mondo Premium a 360 gradi.

La CAM è installabile in pochi semplici gesti: per prima cosa verifica che sul retro del tuo televisore vi sia lo slot per l’inserimento della CAM e che rientri tra i modelli compatibili.

Verificalo sul sito mediasetpremium.it. A questo punto infila la tua tessera Premium nella Premium SMART CAM e inserisci quest’ultima nell’alloggiamento sul retro del tuo televisore per guardare da subito tutti i canali inclusi nella tua offerta.

Premium Cam Wi-Fi funziona come una normale Cam HD con in più la parte Wi-fi che si interfaccia allo Smartphone e Tablet.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

5G Italia primi test tre città nel 2017

5G Italia primi test tre città nel 2017

5G Italia primi test tre città nel 2017 – L’annuncio del sottosegretario Giacomelli al Global 5G event in corso a Roma è in linea con la roadmap fissata dalla Ue.

5G Italia primi test tre città

“In Italia si terranno nel 2017 in tre città diverse le prime sperimentazioni su reti 5G, usando parte dello spettro”. Lo ha detto oggi il Sottosegretario alle Comunicazioni al Global 5G event in corso a Roma.

5G: primi test in Italia in banda 3.4-3.8 Ghz

Quel che è certo è che prima sperimentazione 5G non viaggerà sulla banda 700 bensì sulla banda 3.4-3.8 Ghz designata come “pioneer band” del 5G dal Radio Spectrum Policy Group.

Una sperimentazione, quella del 5G, che vedrà coinvolta Telecom Italia: “Stiamo valutando in questi giorni quale città del Nord scegliere per avviare la sperimentazione del 5G cosi’ da avere nel 2020 la prima citta’ coperta con la tecnologia 5G”.

La Commissione Ue ha fissato per il 2020 l’obiettivo di avere almeno una grande città per Stato membro coperta in 5G, per raggiungere la copertura di tutte le città e le vie di trasporto entro il 2025.

700 Mhz: gara non prima del 2020-2021

Per quanto riguarda i 700 Mhz, il sottosegretario Giacomelli ha detto oggi che “Non siamo in ritardo sulla Banda 700 e saremo perfettamente in linea con le decisioni dell’Ue.

Inoltre a novembre chiuderemo la risoluzione sulle interferenze delle frequenze con i Paesi confinanti”.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

Pubblicizzare un attività su internet

Pubblicizzare un attività su internet

Vuoi pubblicizzare un attività su internet e non sai come poterlo fare? Se è cosi il mio consiglio è di rivolgerti presso un azienda specializzata.

Pubblicizzare un attività su internet

Primo Passo

Il primo passo per fare pubblicità è avere un sito internet e inoltre è molto importante renderlo visibile nei motodi di ricerca e nei Social Network.

Secondo Passo

Contatta una o più aziende specializzate nella realizzazione dei Siti Web e richiedi un preventivo.

Molti credono che basti avere il sito internet, in realtà ci vuole anche una strategia di marketing che ti permetta di essere facilmente reperibile nei motori di ricerca.

Se vuoi avere maggiori informazioni visita il nostro sito cliccando QUI

Come creare biglietti di auguri o opuscoli

Come creare biglietti di auguri o opuscoli

Vuoi creare biglietti di auguri e non sai come poterlo fare? Non preoccuparti ora ti spiego come creare biglietti di auguri.

Come creare biglietti di auguri

Greeting Card Designer ti permette di creare in maniera rapida ed intuitiva biglietti e depliant di auguri per tutte le occasioni.

Con Greeting Card Designer avrete a disposizione un’ampia gamma di idee già pronte per essere “sfruttate” e personalizzate.

Scaricate il programma cliccando sul seguente link http://www.belltechsystems.com/software/gcard.exe

In rete trovate altre cose molto interessanti facendo una ricerca tramite Google e digitando “Biglietti di auguri”.

Se avete Microsoft Office o Libri Office li potete utilizzare per creare biglietti d’auguri personalizzati.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

Huawei Mate 9: recensione del nuovo smartphone

Huawei Mate 9

Breve recensione del nuovo Huawei Mate 9.

Huawei Mate 9

Design

La scocca è in metallo, con inserti in plastica per le antenne, con la parte posteriore leggermente curvata per migliorare l’ergonomia che resta ottima nonostante sia uno smartphone con display da 5.9 pollici.

Non manca la possibilità di ridurre sia l’interfaccia che la tastiera per migliorare l’uso con una sola mano.

Sulla parte inferiore è presente la porta USB Type-C con supporto OTG e lo speaker di sistema.

Collaborazione tra Huawei e Leica

Mate 9 ha una doppia fotocamera posteriore di seconda generazione con stabilizzatore ottico e lenti Summarit asferiche. Il sensore RGB, quello inferiore, è da 12 megapixel con apertura f/2.2. Quello monocromatico ha un sensore dada 20 megapixel.

Sul retro troviamo anche il sensore biometrico molto rapido ed accurato nel riconoscimento delle impronte digitali.

Sulla parte anteriore è presente anche una fotocamera da 8 megapixel con messa a fuoco automatica ed apertura f/1.9

Sulla parte superiore c’è il jack audio da 3.5mm ed un sensore ad infrarossi che permette di utilizzare il device come telecomando tramite l’apposita applicazione preinstallata.

Caratteristiche

  • Dimensioni: 156.9×78.9×7.9mm
  • Peso: 190 grammi
  • Sistema Operativo: Android 7.0 + EMUI 5.0
  • Processore: Kirin 960 (4 x 2.4 GHz A73+ 4 x 1.8 GHz A53) + i6
  • GPU: Mali-G71 MP8
  • Memoria: 4GB RAM + 64GB ROM (espandibile)
  • Display: IPS 5.9″ FHD 1080p (1920 x 1080), 373ppi
  • Reti: 2G/3G ed LTE Cat.9
  • Connettività: Wi-Fi 2.4G/5G, 802.11a/b/g/n/ac, BT4.2, USB Type C, NFC
  • Fotocamera posteriore: 20MP Monochrome + 12MP RGB, F2.2, OIS, PDAF
  • Fotocamera anteriore: 8MP AF, F1.9
  • Sensori: Fingerprint, G-Sensor, giroscopio, bussola, luce ambientale, prossimità, hall sensor, barometro, IR
  • GPS: aGPS/Glonass/Galileo/BDS
  • Batteria: 4000mAh

Il Mate 9 è il primo smartphone di Huawei che integra il nuovo processore Kirin 960, un octa-core con quatto core Cortex-A73 da 2.4GHz e quattro core Cortex-A53 da 1.8GHz supportati da un coprocessore i6 e 4GB di memoria RAM LPDDR4.

Il display occupa circa il 77.5% della parte anteriore del Mate 9. Un rapporto decisamente elevato.

Il pannello utilizzato è un classico IPS LCD da 5.9 pollici di diagonale con risoluzione Full HD ed una densità di 373ppi.

Per maggiori informazioni vi invito a visitare il sito ufficiale.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

1 44 45 46 47 48 63