Trasforma il tuo telefono in Torcia (Articolo)

Trasforma il tuo telefono in Torcia

Hai bisogno di una torcia ma non ne hai una a portata di mano? Che problema è? Trasforma il tuo telefono in torcia.

Trasforma il tuo telefono in Torcia

Dove posso trovare l’App che trasforma il mio telefono in Torcia?

Bè il Play Store fa al caso nostro e puoi trovare diverse App, una delle App migliori si chiama “Flashlight Brightest LED TOP”.

Per scaricare l’applicazione clicca QUI.

Il livello di valutazione di Flashlight Brightest Led Top è molto alto, ha 4 stelline.

Se invece vuoi provare altre App vai sempre nel Play Store e digita “Torcia Gratis”, cosi avrai l’elenco di tutte le App gratuite.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

WhatsApp come trasformare le note vocali in testo

WhatsApp come trasformare le note vocali in testo

Vuoi trasformare le note vocali in Testo? Bene ora ti spiego in WhatsApp come trasformare le note vocali in testo.

WhatsApp come trasformare le note vocali in testo

Le note vocali per WhatsApp sono un ottimo strumento a mezza strada tra la telefonata e lo scrivere lunghissimi messaggi in chat.
Su Google Play è disponibile da poco un’app che consente di trasformare le note vocali (sia in arrivo sia in partenza) in un vero e proprio testo da leggere.
L’applicazione si chiama “Voice to Text (for Whatsapp)”, è gratuita e risulta essere molto utile vedendo le recensioni degli utenti.
L’app funziona con un sistema basato sull’intelligenza artificiale ascolta l’audio che ci è stato inviato su WhatsApp e, con un meccanismo simile a quello presente su tanti traduttori online, è in grado di disporre in testo le parole che sono state dette a voce o che ci sono state inviate da un amico.
Al momento l’applicazione funziona su Sistema Operativo Android, clicca QUI per scaricarlo.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

Attenti a Judy il nuovo Malware Android

Attenti a Judy il nuovo Malware Android

I possessori di Cellulari Android dovranno fare attenzione a Judy. Attenti a Judy il nuovo Malware Android.

Attenti a Judy il nuovo Malware Android

Il virus ha colpito 41 applicazioni sul Play Store di Google e genera clic fraudolenti sugli annunci pubblicitari.

Il nuovo malware che sta infettando milioni di dispositivi Android è stato scoperto dal team di ricerca di Check Point Software Technologies.

Il virus si chiama Judy e ha raggiunto un grado di diffusione così alto da renderlo tra i più pericolosi di sempre sul sistema operativo di Alphabet.

Judy è in grado di aggirare il sistema di Google Bouncer, l’applicativo automatico che scansiona ogni applicazione prima della pubblicazione sul Play Store.

Funzionamento di Judy

L’app scaricata stabiliva una connessione con il server degli attaccanti, ricevendo istruzioni con incluse stringhe di codice JavaScript.

A questo punto il malware, usando il dispositivo infetto, apriva un indirizzo web e reindirizzava il browser dell’utente sul sito desiderato, cliccando automaticamente sul banner di Google che permetteva di far monetizzare gli autori di Judy.

Google ha comunque provveduto a rimuovere tutte le applicazioni incriminate.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

Gruppo Single Italiani Anima gemella

Gruppo Single Italiani

Sei single e sei in cerca dell’anima gemella ? Se è così unisciti al Gruppo Single Italiani.

Gruppo Single Italiani

E’ nato un gruppo dove puoi conoscere persone da tutta l’Italia e per poterlo fare devi solo avere WhatsApp, contattaci inviando un email al seguente indirizzo [email protected] e sarai aggiunto al gruppo dei Single.

Regolamento

1) Non insultare le persone presenti nel gruppo;

2) Sono vietati gesti di razzismo nei confronti delle persone presenti nel gruppo;

3) Contattare le persone in privato solo dopo aver chiesto l’autorizzazione.

N.B: Chi non rispetta queste semplici regole sarà rimosso dal gruppo.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure nella nostra pagina di Facebook.

Come trovare canali Telegram (Articolo)

Come trovare canali Telegram

Stai cercando i canali di Telegram ? Se è così ora ti spiego brevemente come trovare canali Telegram.

Come trovare canali Telegram

Telegram è un social network tramite il quale è possibile mandare messaggi ai propri amici sfruttando internet, è simile a  Whatsapp, ma con funzioni maggiori come per esempio l’esistenza dei canali.

Il canale è uno strumento tramite cui è possibile diffondere messaggi pubblici a un ampio pubblico dato che all’interno di un canale possono risiedere un numero illimitato di membri.

Quando apri un canale devi contrassegnarlo con un username che sarà il marchio dei messaggi pubblicati al suo interno.

Per accedere ad un canale è necessaria l’approvazione da parte dell’amministratore, ma una volta all’interno è possibile scorrere l’intera cronologia dei messaggi precedentemente mandati.

Ti volevo suggerire un sito dove puoi trovare molti canali e gruppi di Telegram, clicca QUI.

Se hai creato un canale e lo vuoi suggerire non devi far altro che cliccare su “Suggerisci un link“.

Coloro che creano un canale ne sono anche amministratori e possono all’apertura del canale mandare l’invito ad altri 200 utenti per suggerirgli l’iscrizione.

L’amministratore può aggiungere ed eliminare utenti del canale in ogni momento, nominare altri utenti come amministratori e nel caso anche eliminare alcuni messaggi.

Se avete suggerimenti e consigli da dare scriveteli sotto nei commenti.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

Come nascondere lo stato online su whatsapp

Come nascondere lo stato online su whatsapp

Vuoi renderti invisibile su Whatsapp ? Ora ti spiego come nascondere lo stato online su Whatsapp.

Come nascondere lo stato online su whatsapp

Vorresti usare WhatsApp per contattare un amico ma non apri la app per paura di essere “contattato” da persone che ti tempestano di messaggi?

WhatsApp non permette di collegarsi al servizio e risultare invisibili (come accadeva su MSN Messenger).

Esiste però un metodo per evitare queste situazioni, ad esempio quello di bloccare le persone indesiderate.

Bloccare una persona su WhatsApp

Se utilizzi un Cellulare Android, avvia WhatsApp, recati nella scheda Chat o nella scheda Contatti e seleziona il nominativo dell’amico da bloccare.

Ora premi il bottone (…) che si trova in alto a destra e seleziona prima la voce Altro e poi l’opzione Blocca dal menu che si apre.

Sbloccare una persona su WhatsApp

Per ripristinare i contatti bloccati in precedenza, vai nella schermata principale di WhatsApp, premi il pulsante (…) che si trova in alto a destra.

Seleziona la voce Impostazioni dal menu che si apre. Successivamente, recati nel pannello Account > Privacy > Contatti Bloccati.

Seleziona il nominativo dell’utente da sbloccare e premi il pulsante Sblocca [nome] che compare al centro dello schermo.

Bloccare una persona su WhatsApp (se usi l’Iphone)

Per prima cosa vai nella scheda Chat di WhatsApp, poi seleziona una conversazione fatta con la persona che intendi bloccare e premi sul suo nominativo collocato nella parte alta dello schermo.

Nella pagina che si apre, seleziona la voce Blocca questo contatto.

Sbloccare una persona su WhatsApp (se usi l’Iphone)

Per revocare il blocco imposto a uno dei tuoi contatti, vai nella scheda Impostazioni di WhatsApp, recati nel pannello Account > Privacy > Bloccati.

Ora scorri con il dito sul nominativo da sbloccare e premi sul pulsante rosso Sblocca che compare di lato.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

Installare Odin su Ubuntu (Articolo)

Installare Odin su Ubuntu

Vuoi installare Odin su Ubuntu ? Se è così leggi la guida riportata nell’articolo qui sotto.

Installare Odin su Ubuntu

Come ben saprete Odin purtroppo non si può usare su Linux Ubuntu ma fortunatamente per Linux è disponibile Jodin3.

JOdin3 è un tool in java e open source basato su Odin e Heimdall che funziona grazie a CASUALcore, LibPit e Heimdall, e permette quindi di utilizzare Odin su Mac e Linux.

JOdin3 funziona su browser e cliccando qui, è possibile scaricare l’applicazione da questo link in modo da poterlo utilizzare anche senza una connessione Internet.

Come utilizzare JOdin3 ?

Usare JOdin3 è come usare Odin ma bisogna usare un file PIT che dovrebbe essere riconosciuto automaticamente collegando il dispositivo al PC e questo richiederà un reboot del terminale, ma l’applicazione vi guiderà.

Per quanto riguarda invece i driver, su Windows dovrebbero essere installati automaticamente, su Mac verrà installato automaticamente Heimdall e lo stesso su distribuzioni Debian di Linux, mentre per tutte le altre distribuzioni saranno mostrate le istruzioni a video.

Una valida alternativa si chiama Heimdall ed è un utilissimo tool per flashare dispositivi Samsung Galaxy Android (S Serie) è multipiattaforma e Open Source.

Heimdall sfrutta lo stesso protocollo di Odin per comunicare/uppare/downloadare con il Galaxy quindi risulta particolarmente utile per chi è passato a Linux o MacOS.

Lo sviluppatore Benjamin Dobell ha testato Heimdall sui seguenti device:

  • GT-I9000 Galaxy S*
  • GT-I9100 Galaxy S II*
  • GT-I9300 Galaxy S III*
  • GT-I9505 Galaxy S 4 LTE SNAPDRAGON (NO EXYNOS)*

Dopo aver installato Heimdall avviamolo nel seguente modo:

sudo heimdall-frontend

1) Download e Estrazione del file PIT dal Terminale per la Mappatura;

a) Andiamo in Utilities;

b) Clicca su Detect (se il terminale è rilevato correttamente nell’output uscira’ Device Detected);

c) ora scarichiamo il PIT per il mapping;

d) clicchiamo su Save As e scegliamo un percorso;

infine clicchiamo su Download…

(quando l’output sara’ Re-Attaching Kernel dobbiamo staccare la batteria del device e rimandarlo in download mode… poi clicchiamo su Detect)

Cosi nel desktop potremo vedere un file chiamato nomecheavetescelto.pit (che è un file binario)

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

Aggiornamento S7 Edge Vodafone Articolo

Aggiornamento S7 Edge Vodafone

Vuoi effettuare aggiornamento S7 Edge Vodafone ? Se è così leggi l’articolo riportato qui sotto.

Aggiornamento S7 Edge Vodafone

Se volete sbrandizzare il vostro Cellulare con il logo Vodafone lo potete fare tramite un apposito programma.

Se siete in attesa dell’aggiornamento n: XXU1DQD7 e siete stanchi di aspettare allora vi consiglio di usare Odin3.

Se il vostro telefono è in garanzia non vi consiglio di fare l’operazione riportata sotto in quanto potrebbe decadere la garanzia.

Volete procedere assumendovi tutte le responsabilità del caso? Bene allora seguite il procedimento riportato sotto.

Procedimento per Sbrandizzare il Cellulare

Per prima cosa, procuratevi i driver del dispositivo, il tool Odin aggiornato alla versione 3.11.1 ed i firmware dell’aggiornamento XXU1DQD7 relativi ai Samsung Galaxy S7 e S7 Edge no brand.

Una volta scaricato lo ZIP, scompattatelo ed individuata i file (avranno tutti estensione .tar.md5) da inserire nei relativi campi di Odin (BL, AP, CP e CSC).

Spegnere il Samsung Galaxy S7 e S7 Edge brand Vodafone e riaccendetelo in modalità download (premendo insieme i tasti ‘Volume Giù + Home + Accensione‘).

Collegate il telefono ad Odin, ed attendere che quest’ultimo lo rilevi.

Dopo aver caricato i relativi file sopra menzionati negli omonimi camp di Odin, cliccate su ‘START‘ per avviare l’installazione, che potrebbe durare qualche minuto.

Il dispositivo si riavvierà da solo, impiegandoci anche un po’ di tempo in più.

Se avrete svolto i passaggi alla lettera, il vostro Samsung Galaxy S7 e S7 Edge brand Vodafone risulterà regolarmente sbrandizzato.

All’interno degli aggiornamenti XXU1DQD7, a parte le patch del bollettino di sicurezza di aprile 2017, non sono presenti ulteriori cambiamenti visibili.

Nota Bene: Vi consiglio di farlo se avete esperienza perchè procedimenti di questo tipo potrebbero compromettere il regolare funzionamento del Cellulare.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

PosteMobile Creami Revolution (Articolo)

PosteMobile Creami Revolution

Che cos’è PosteMobile Creami Revolution ? Leggi l’articolo riportato qui sotto per maggiori informazioni.

PosteMobile Creami Revolution

Se stai cercando una tariffa interessante che riguardi (le chiamate, Internet e gli Sms) allora Creami Revolution fa per te.

PosteMobile è un operatore telefonico virtuale che nel giro di breve tempo ha conquistato la fiducia di molti, anzi moltissimi italiani: precisamente ben 3,5 milioni.

PosteMobile si basa sulla rete Wind e fa capo al gruppo Poste Italiane.

L’offerta è disponibile in tre varianti, ciascuna delle quali con una frequenza di rinnovo differente, ed è basata su un sistema di credit.

Per quel che concerne i costi, invece, la cifra da pagare risulta essere tanto più bassa quanto minore è la frequenza di rinnovo scelta.

Come funziona Creami Revolution ?

PosteMobile Creami Revolution è un’offerta tariffaria strutturata in tre varianti.

Tutte le versioni offrono sempre il medesimo numero di credit e di GB ma si estinguono tra loro per la frequenza di rinnovo e per i costi.

  • Revolution 1 – È previsto 1 rinnovo al costo di 12 euro. Clicca qui per visualizzare il prospetto informativo.
  • Revolution 3 – Sono previsti 3 rinnovi al costo complessivo di 30 euro (quindi 10 euro cadauno). Clicca qui per visualizzare il prospetto informativo.
  • Revolution 6 – Sono previsti 6 rinnovi al costo complessivo di 48 euro (quindi 8 euro cadauno). Clicca qui per visualizzare il prospetto informativo.

Il rinnovo di ciascun piano avviene ogni 4 settimane ed il pagamento è anticipato, tramite il credito presente sulla SIM.

Nota Bene: Non è necessario disporre di carte di credito.

Per la navigazione internet saranno scalati prima i GB inclusi nell’offerta e, una volta terminati, i credit ancora disponibili.

In caso di esaurimento dei credit a disposizione vengono invece applicate le tariffe extrasoglia corrispondenti a 18 cent/min per le chiamate, 12 cent/SMS per i messaggi di testo e 50,41 cent/MB per la navigazione in Internet.

In caso di credito insufficiente per il rinnovo del Piano CREAMI Revolution 3 e 6 sarà invece attivato il Piano CREAMI Revolution 1.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

1 2 3 4 5 6 7