App Android Indispensabili (Articolo)

App Android Indispensabili

Stai cercando delle App per Android ? Bene ora ti faccio l’elenco di App Android Indispensabili.

App Android Indispensabili

Se hai acquistato un nuovo telefono e vuoi passare le App che avevi sul telefono vecchio allora devi usare una delle seguenti App:

Trasferimento dati tra Smartphone.

Box disponibile dal Play Store, clicca Qui per scaricarla;

DropBox disponibile dal Play Store, clicca Qui;

App per inviare messaggi.

WhatsApp è l’App per inviare messaggi più conosciuta ma esistono alternative molto valide e ve le riporto sotto:

Threema, disponibile cliccando Qui;

Telegram disponibile cliccando Qui;

App che riguardano i Social Network.

Xing, è un Social Network simile a Linkedin, cioè un Social che riguarda il lavoro, se interessati cliccate Qui;

Infine troviamo Snapchat e Twitch, per Snapchat clicca Qui, per Twitch clicca Qui.

Ho preferito non inserire la descrizione di ogni App anche perchè la trova direttamente nel Play Store.

App del proprio operatore telefonico.

Una serie di App molto utili riguardano il proprio operatore telefonico.

MyTim Mobile per clienti Tim;

My Vodafone Italia per clienti Vodafone;

MyWind per clienti Wind;

Area Clienti 3 per i clienti Tre.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un like nella nostra pagina di Facebook.

Come fare backup dati Android (Articolo)

Come fare backup dati Android

Vuoi fare il backup dei tuoi dati? Bè non preoccuparti ora ti spiego come fare backup dati Android.

Come fare backup dati Android

Helium è una delle App più semplici da usare, con quest’app potrete eseguire il backup di applicazioni, SMS, contatti e dati di ogni genere su scheda SD o in cloud.

Puoi scaricare Helim cliccando QUI; Vi ricordo che esiste la versione Free di Helium e quella a pagamento.

La versione free comprende le seguenti caratteristiche:

-Backup e restore su SD card;
-Backup e restore da PC;

La versione a pagamento invece comprende le seguenti caratteristiche:

No pubblicità;
Backup Automatici;
Android to Android sync;
Backup and restore su Cloud:
* Dropbox;
* Box;
* Google Drive;

Un altra applicazione molto interessante si chiama Titanium Backup.

Titanium Backup si può usare se avete attivato i permessi di root.

La versione gratuita vi permetterà di salvare app, impostazioni e altri dati direttamente nella memoria del vostro dispositivo.

Se passate alla versione Premium (per 6,49 €) potrete salvare i vostri file anche in cloud.

Un altra App interessante si chiama App Backup Restore disponibile sempre su Play Store.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un like nella nostra pagina di Facebook.

Come trasferire Sms da Android ad Android

Come trasferire Sms da Android ad Android

Vuoi sapere come trasferire sms da Android ad Android ? Se è così leggi la guida riportata qui sotto.

Come trasferire Sms da Android ad Android

Ti ricordo che sul Play Store esistono tante applicazioni che ti permettono di svolgere questa operazione gratuitamente.

Se usi due dispositivi Samsung, puoi usare l’app Samsung Smart Switch per trasferire i messaggi tramite wireless.

1) Scarica un App di Backup degli Sms sul primo cellulare Android.

Le app gratuite più popolari includono “SMS Backup+” e “SMS Backup & Restore”

2) Apri l’applicazione di backup degli SMS, naturalmente lo devi fare sul dispositivo che contiene i messaggi da copiare.

3) Accedi al tuo account Gmail (SMS Backup+): SMS Backup + esegue il backup dei tuoi SMS sul tuo profilo Gmail.

4) Avvia l’operazione di Backup, devi usare “Sms Backup & Restore“.

5) SMS Backup & Restore crea un file di backup locale per i tuoi SMS che puoi salvare sui servizi di archiviazione cloud.

6) Attendi la fine dell’operazione di Backup.

7) Trasferisci il file di backup sul tuo nuovo telefono usando nuovamente SMS Backup & Restore.

8) Installa l’applicazione di backup degli SMS sul tuo nuovo telefono.

9) Premi “Ripristina” per avviare la procedura di recupero degli SMS.

10) Una volta avviata l’operazione di recupero, ti verrà chiesto di scegliere il file di ripristino.

11) Se hai copiato il file nella memoria del telefono, usa il programma di gestione file per trovarlo.

Infine attendi che gli SMS vengano ripristinati.

Un altro metodo valido se usi due telefoni Samsung è usare l’App Smart Switch disponibile sul Play Store.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un like nella nostra pagina di Facebook.

Samsung Galaxy S7 Trucchi (Guida)

Samsung Galaxy S7 Trucchi

Ecco a voi una lista di cose interessanti per il vostro Samsung Galaxy S7 Trucchi. Clicca Qui per maggiori info.

Samsung Galaxy S7 Trucchi

Trucchi Samsung S7

1) Pulire il sistema dal software inutile

Eliminare tutte le App che riteniamo inutili. Alcune di queste applicazioni, non installate come app di sistema, possono essere rimosse normalmente, recandoci nel menu Applicazioni oppure tramite una pressione prolungata sull’icona nell’App Drawer, selezionando poi l’opzione “Disinstalla”.

Altre applicazioni invece non si possono rimuovere ma solamente disattivare e le disattiviamo cliccando su Disinstalla.

2) Riordinare il menu delle applicazioni

All’interno dell’App Drawer, potremo cliccare il tasto A-Z che metterà tutte le icone in ordine alfabetico, rendendo molto più semplice ritrovare un’app in caso di bisogno.

Le nuove applicazioni installate, finiranno automaticamente a fine menu, ma sempre con il tasto A-Z potremo riordinarle.

3) Ordinare le applicazioni sulla Home

Nel caso avessimo troppe icone sulle varie pagine, il sistema ha messo a nostra disposizione un sistema davvero utile.

Consiste in una barra temporanea che comparirà nella parte in alto della Home, sulla quale trascinare le icone da spostare, in modo da averle temporaneamente a portata di mano, e poterle spostare tra le varie pagine e/o cartelle.

Come utilizzarla? Quando trasciniamo le icone, nella parte alta dello schermo apparirà l’opzione “Sposta Apps” o “Muovi Apps”.

4) Attivare e personalizzare l’opzione del display sempre attivo

Per attivare questa funzionalità (Always on Display), andiamo nelle Impostazioni del device e troveremo questa opzione sotto la voce Display.

5) Utilizzare la fotocamera in modalità Pro (Manuale)

Per farlo, aprendo la fotocamera, selezioniamo il tasto “Modalità” o “Mode” e selezioniamo “Pro”.

Avremo adesso il controllo totale su tutti i parametri come Esposizione, Iso, Messa a Fuoco, Bilanciamento del Bianco, Apertura Focale ecc.

6) Utilizza il Game Launcher per accedere rapidamente al tuo divertimento

Altre funzionalità utili e spesso disattivate di fabbrica di questi dispositivi, sono il Game Launcher e Game Tools, che saranno apprezzate specialmente dai videogiocatori.

Il Game Launcher è una pagina che cerca le applicazioni installate nel nostro device e mostra tutti i giochi, permettendoci di avviarli rapidamente.

7) Disattivare la Schermata di Briefing di Flipboard

Una delle funzioni più inutili, di questi Smartphone Samsung e della relativa ultima versione dell’interfaccia Touchwiz, è la pagina dedicata ai Feed di Flipboard.

Per disattivarla, ci basterà fare un Pinch-Out o un tocco prolungato su una parte vuota della schermata home del nostro device per poter entrare in modalità di Personalizzazione.

Ci rechiamo alla pagina relativa a Flipboard e rimuoviamo la spunta che tiene attiva la funzione.

In rete trovate altri trucchi interessanti basta digitare “Trucchi Samsung S7” nel famoso motore di ricerca Google.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina di Facebook.

Come spiare cellulare Android (Articolo)

Come spiare cellulare Android

Vuoi spiare un cellulare che ha come sistema operativo Android? Bene ora ti spiego come spiare cellulare Android.

Come spiare cellulare Android

Vi premetto che questo genere di attività sono inadeguate dal punto di vista morale e possono sfociare facilmente in violazioni della legge.

Va anche detto che esistono delle situazioni in cui tenere sotto controllo lo smartphone di una persona può essere considerato lecito.

Mi riferisco ai casi in cui si ha il bisogno di monitorare le attività svolte da un minore sul proprio cellulare o quando si ha paura di subire un furto.

Ora vi mostro alcune applicazioni dedicate esclusivamente al parental controlling oltre che al monitoraggio da remoto degli smartphone, in caso di furto o smarrimento.

Nota Bene: fanne un uso corretto, e ti ricordo che io non mi assumo alcuna responsabilità circa le modalità in cui utilizzerai questi strumenti.

Mobile Fence

Mobile Fence è un’applicazione che consente di visualizzare numerose informazioni sul telefono da controllare e di comandare Android da remoto, per bloccare l’esecuzione di determinate app o la modifica di alcune impostazioni.

Con Mobile Fence puoi visualizzare la lista delle app utilizzate sul dispositivo dell’utente spiato, la cronologia delle chiamate e degli SMS effettuati di recente, l’elenco dei siti Internet visitati con maggior frequenza, e molto altro ancora.

Mobile Fence è un’applicazione molto completa che viene distribuita gratuitamente per un periodo di 30 giorni.

Per maggiori informazioni ti invito a visitare la pagina dell’App che trovi sul Play Store,clicca QUI.

Cerberus

Vorresti “spiare” il tuo stesso cellulare per poterlo comandare da remoto in caso di furto o smarrimento?

Ti consiglio di provare Cerberus, un’applicazione antifurto molto famosa, robusta e affidabile che permette di monitorare qualsiasi smartphone Android da remoto e comandarlo via Web o via SMS.

Costa 5 euro all’anno per il controllo di 1 dispositivo, ma è disponibile in una versione di prova gratuita che consente di provarla per 7 giorni.

Un altra App che ti consiglio si chiama Lost Android ed è completamente gratuita.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina Facebook.

Come acquistare credito Viber Out (Articolo)

Come acquistare credito Viber Out

Vuoi acquistare credito per Viber? Ora ti spiego come acquistare credito Viber Out.

Come acquistare credito Viber Out

Viber è un software proprietario che offre un’applicazione VoIP di messaggistica istantanea.

È una delle più diffuse piattaforme software che permette, a titolo del tutto gratuito, di effettuare telefonate e inviare messaggi di testo e con immagini ad alta definizione, tramite WiFi o reti 3G.

L’applicazione è nata inizialmente per il sistema operativo iOS di Apple per poi diventare multi piattaforma, disponibile su Android, BlackBerry, Windows Phone e Symbian OS.

Viber lo potete scaricare dal sito ufficiale cliccando QUI.

Acquistare credito Viber Out

    1. Scarica e installa Viber dal Play Store di Google;
    2. Avvia l’applicazione toccando l’icona del collegamento sulla schermata del menu delle applicazioni del tuo telefono;
    3. Tocca il pulsante “Menu”. Il pulsante è situato nell’angolo in basso a destra dello schermo;
    4. Scorri fino alla voce “Impostazioni e Privacy” e seleziona “Viber Out“;
    5. Tocca il pulsante “Acquista credito”. Il pulsante si trova nella parte superiore destra della sezione “Viber Out”;
    6. Seleziona l’importo che desideri caricare. Nota che gli importi visualizzati variano a seconda della tua località;
    7. Un messaggio di Google Play mostrerà l’importo scelto. Quando richiesto, premi il tasto “Continua”;
    8. Scegli le opzioni di pagamento. Tocca la carta di credito che desideri utilizzare per il pagamento, oppure, se non ne hai ancora una, tocca “Aggiungi carta di credito o di debito” per configurare un metodo di pagamento;
    9. Tocca il pulsante verde “Acquista” per confermare l’acquisto del credito.

N.B: L’importo minimo che è possibile acquistare è di $0,99.

Poiché la valuta degli importi viene espressa in dollari, l’ammontare del credito che è possibile acquistare può cambiare di volta in volta, a seconda del tasso di cambio della valuta del tuo paese con il dollaro.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina Facebook.

Come avere i permessi di Root Android

Come avere i permessi di root Android

Vuoi modificare il tuo Cellulare Android e non sai come avere i permessi di Root Android ? Se è così allora leggi l’articolo sotto.

Come avere i permessi di root Android

Per aumentare la nostra libertà d’azione possiamo ricorrere al root che permette di bypassare tutte le restrizioni che normalmente vietano di accedere alle aree più profonde del sistema.

Quando si provvede ad effettuare il root su Android si diventa al 100% “padroni” del proprio device.

La procedura è completamente legale ma in molti casi invalida la garanzia del telefono (o del tablet) su cui viene applicata.

Il rischio di “brick”, cioè di rottura del device, è minimo ma bisogna stare attenti a seguire la procedura specifica per il proprio dispositivo.

Il root consente di utilizzare Android usufruendo di privilegi da amministratore.

ROM – sono le versioni modificate di Android che gli sviluppatori “cucinano” e mettono a disposizione del pubblico.

Le Rom sono fornite quasi sempre con i privilegi di root già sbloccati e possono contenere diverse personalizzazioni.

Effettuare il root su Android

N.B: Prima di metterti all’opera provvedi dunque a salvare foto, video e il resto dei file presenti sul terminale collegando il telefono o il tablet al computer.

Per collegare un device Android al computer (sia in caso di backup sia per il root) occorre che sul PC ci siano installati i driver del telefono/tablet.

1. Sbloccare bootloader Android

La prima operazione da effettuare per eseguire il root su Android è sbloccare il bootloader.

Questo procedimento può variare da dispositivo a dispositivo ma nella maggior parte dei casi richiede l’utilizzo dell’utility ADB che puoi scaricare singolarmente da questo sito.

Per sbloccare il bootloader vai su Google e cerca sblocco bootloader [nome del tuo smartphone/tablet].

2. Installare recovery Android

Dopo aver sbloccato il bootloader bisogna installare sul proprio dispositivo una recovery personalizzata.

Tra le recovery più diffuse del momento ci sono TWRP e ClockworkMod.

Di solito per installare una recovery personalizzata bisogna avviare il terminale in modalità fastboot (tenendo premuti i tasti Power e Volume -), poi si deve aprire il Prompt dei comandi e si deve digitare il comando fastboot flash recovery file.img (dove al posto di “file.img” va il nome del file immagine che contiene la recovery).

Prima di passare allo step successivo, fai un backup dell’intero dispositivo (Nandroid) selezionando l’apposita opzione dal menu della recovery personalizzata.

3. Installare root o ROM Android

Nella maggior parte dei casi il processo di sblocco di Android avviene sostituendo la versione standard del sistema operativo con una già “rootata”.

Procurati i file del root oppure la ROM personalizzata di Android che desideri installare e spostali sulla scheda SD del dispositivo.

Sia i file del root che le ROM personalizzate vengono distribuite sotto forma di pacchetti zip che bisogna avviare da recovery per installare SuperSu/SuperUser o la ROM personalizzata.

N.B: prima di scaricare una ROM da Internet accertati che questa sia fatta su misura per il modello di telefono.

Se scarichi una ROM non adatta al tuo dispositivo, rischi di “brickarlo” e di comprometterne in maniera irrimediabile il funzionamento!

Dopo aver copiato i file del root o la ROM sul tuo device, riavvialo in recovery mode, seleziona l’opzione Install/Install ZIP from SD card e scegli il pacchetto ZIP del root o della ROM da installare.

Ad operazione completata provvedi a cancellare il contenuto della memoria del dispositivo selezionando le opzioni Wipe Data/Factory Reset e Wipe Cache Partition dal menu della recovery.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina Facebook.

 

Come velocizzare il cellulare Samsung

Come velocizzare il cellulare Samsung

Il tuo telefono Samsung è lento? Se è così allora leggi questo articolo e ti spiegherò come velocizzare il cellulare Samsung.

Come velocizzare il cellulare Samsung

Android è un sistema operativo molto flessibile e questo porta alcune applicazioni a influire in maniera negativa sulle prestazioni generali del sistema.

Se vuoi velocizzare il tuo Samsung devi sfruttare a tuo vantaggio la flessibilità offerta dal sistema operativo di Google.

In poche parole devi individuare le applicazioni più avide di risorse, rimuoverle e sostituirle con delle alternative più “leggere”.

1) Cancella le app che consumano troppo

Uno dei modi più semplici ed efficaci per velocizzare il tuo telefono è cancellare le app che “pesano” maggiormente su processore, RAM e batteria;

Per scoprire quali sono le applicazioni più avide di risorse, scarica System Monitor Lite.

Si tratta di una app gratuita che monitora il sistema in tempo reale e permette di scoprire quali applicazioni consumano più RAM e tengono impegnato maggiormente il processore.

Se fra le app più “pesanti” ce ne sono alcune di cui non hai bisogno, selezionale dall’elenco e rimuovile dal tuo smartphone/tablet pigiando prima sul bottone Disinstalla e poi su OK.

N.B: Mi raccomando non rimuovere le applicazioni di sistema (es. Google Play Services, Location Services, UI sistema ecc.).

2) Utilizza un launcher diverso rispetto a quello presente di default sul telefono o sul tablet.

Il launcher è l’applicazione che gestisce la schermata principale di Android.

Apri il Play Store e scarica uno dei tanti launcher alternativi che permettono di “alleggerire” la schermata principale di Android velocizzando l’uso quotidiano del sistema.

Nova Launcher – uno dei launcher per Android più usati al mondo, nonché uno dei migliori in termini assoluti.

Zeam Launcher – un launcher essenziale che occupa pochissime risorse, ideale per i dispositivi più datati.

3) Ottimizzare il launcher

Dopo aver scelto il launcher di tua preferenza, ottimizzane le prestazioni andando ad agire sulla velocità delle animazioni e sui widget.

4) Installare ROM personalizzate

Un altro metodo per velocizzare il tuo Smartphone è di installare Rom personalizzate.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina Facebook.

 

Come bloccare la pubblicità sul cellulare

Come bloccare la pubblicità sul Cellulare

Il tuo telefono è pieno di banner pubblicitari? Se è così allora leggi Come bloccare la pubblicità sul cellulare.

Come bloccare la pubblicità sul Cellulare

La cosa più importante, quando si tratta di fermare lo spam via SMS, è segnalare la situazione al tuo operatore mobile.

Gli operatori mobili hanno la possibilità di bloccare i messaggi pubblicitari, a volte denunciando le aziende che ricorrono a tale metodo pubblicitario.

Metodo 1

Blocca tutti i messaggi di testo provenienti da Internet.

Puoi far richiesta al tuo operatore mobile di disattivare tutti gli SMS provenienti da Internet. A Giugno 2008, questa funzione è offerta da T-Mobile, AT&T e Verizon Wireless.

Creati un alias (nome finto)

Se desideri continuare a ricevere alcuni dei messaggi che ricevi da Internet, come orari aerei, prenotazioni hotel, eccetera; alcuni provider ti permettono di creare un alias, bloccando tutti i messaggi non indirizzati al tuo alias. In questo modo, si crea un filtro anti-spam.

Così facendo, però, potresti bloccare senza volere le risposte ai tuoi messaggi di testo.

Se l’indirizzo a cui si risponde non è il tuo alias, o qualcuno risponde al tuo messaggio via e-mail, il messaggio verrà bloccato, perché non indirizzato al tuo alias.

Se il tuo operatore ti permette di filtrare i messaggi, bloccando tutti quelli che non provengono da determinati indirizzi, puoi creare un account e-mail dotato di un filtro antispam, e ricevere messaggi provenienti solo da quell’indirizzo.

Blocca indirizzi e-mail, siti web e numeri specifici. Questa opzione è offerta dalla maggior parte degli operatori mobili.

ATTENZIONE: non tutti questi procedimenti sono applicabili in Italia.

Gli stessi concetti si applicano per i numeri di telefono sconosciuti.

In Italia, registra il telefono sul Registro delle Opposizioni per evitare di essere raggiunto dalle chiamate (non messaggi) pubblicitarie.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina Facebook.

Come aggiornare Tablet Android 4 2

Come aggiornare Tablet Android 4.2

Vuoi aggiornare il tuo Tablet alla versione 4 2? Se è cosi allora ti spiego come aggiornare Tablet Android 4 2

Come aggiornare Tablet Android 4 2

Come aggiornare Tablet Android 4 2

Aggiornamento via OTA

OTA, o “over the air”, è il metodo più comune per l’aggiornamento dei dispositivi Android, inclusi i tablet. La prima cosa da fare è connettere il tuo tablet a Internet.

Ti consiglio di usare una connessione Wi-Fi perchè ti permette di scaricare piu’ velocemente il file.

Vai nel menù impostazioni del tuo tablet. Cerca l’icona “Impostazioni” nella schermata delle app.

Premi l’icona per accedere al menu delle Impostazioni.

Scorri il pannello delle impostazioni sulla sinistra e seleziona “Info Tablet”. Questo mostrerà le informazioni riguardanti le impostazioni attuali del dispositivo Android.

Premi “Aggiornamento Firmware di Sistema. Se non possiedi ancora l’ultima versione, scegli questa opzione che si trova in cima al menu.

Premi sul pulsante “Controlla Aggiornamenti” nella schermata di Aggiornamento Firmware di Sistema. Se ci sono degli aggiornamenti disponibili, verranno mostrati insieme alle nuove funzionalità.

Fase finale, ora clicca su “Riavvia e Installa”. Inizierà il download e al termine dell’installazione, il tuo tablet verrà riavviato completo delle nuove funzionalità.

Aggiornare il Tablet usando un Computer

1) Vai sul sito del produttore del tuo tablet. Se usi un tablet originale, il produttore possiederà un sito di supporto dove saranno anche presenti gli aggiornamenti disponibili da scaricare;

2) Cerca se sono disponibili dei nuovi aggiornamenti;

3) Scarica e installa il programma necessario per effettuare l’aggiornamento;

4) Connetti il tablet al tuo computer. Usa il cavo di connessione del tuo tablet per connetterlo al computer.

5) Effettua l’aggiornamento usando l’apposito programma;

Avvertenze: Ricorda sempre di effettuare un backup dei dati sul tuo computer. Aggiornando la versione del sistema operativo, possono andare persi i dati presenti sul tuo tablet.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento qui sotto oppure un like nella nostra pagina Facebook.

1 2 3 4